(Estate da nomade, estate come tante)

Nel mondo tutto è come al solito… 

pieno di gente che si affanna per raggiungere vacanze per sudare l'altrove.

L'alba mi ha regalato un sole con il fiocco di correnti umide, 

il calore rende le idee lente e l'ombrello di pensieri che mi copre è pieno di buchi.

Sono nel verde di prati e un ombra senza margini mi copre come coperta corta, 

estate da nomade, estate come tante che passerà e lascerà solo il ricordo delle gocce cadute e del respiro corto 

mentre i pedali cercano un po' di vento. 

(Giancarlo Rossetti, 2015)

13



Tutto il sito con materiali di Giancarlo Rossetti o degli Autori/Amici citati ©2017, 2018, 2019, 2020