(Figure immaginate e riflessi veri)

Figure immaginate e riflessi veri che scorrono lentamente in un rumore di temporale lontano, strada bagnata e un respiro ritmico con i pedali.

Penso a amici che scherzano di me e con me per gli anni che passano strisciando come penne che scrivono del tempo senza pensieri.

Oggi sono invecchiato ancora e è fortuna o libertà interiore di voler camminare ancora ascoltando i suoni che non interessano molti.

Ho ascoltato i ricordi e quel leggero essersi persi qualcosa che non potremo mai più comperare.

Eppure dentro mi sento ancora quel matto che sogna, che il mondo è un materiale grezzo da trasformare con la sabbia del tempo.

Sono più vecchio di sentire e giovane nel cuore!

(Giancarlo Rossetti, 2015)

Tutto il sito con materiali di Giancarlo Rossetti o degli Autori/Amici citati ©2017, 2018, 2019, 2020